Distribuzione farmaci "ospedalieri" durante il CoronaVirus Stampa
Scritto da Stefano_Faggian   
Martedì 17 Marzo 2020 14:00

Questo articolo riguarda solo i farmaci che si possono ritirare solamente in Ospedale (Micofenolato, Prograf, Ciclosporina, ecc). Non riguarda i farmaci che ritiriamo normalmente in farmacia.

 

Il ritiro dei farmaci da Farmacia Ospedaliera (o Distributore Farmaci Ospedaliero), in questo periodo di CoronaVirus, rimane invariata.

Abbiamo contattato il reparto incaricato di questa funzione, all'ospedale di Udine e ci hanno confermato che è necessario continuare a ritirare i nostri farmaci speciali (Micofenolato, Prograf, Ciclosporina, ecc) presso il solito sportello ospedaliero. L'unica novità è stata introdotta in termini di coda: è stato infatti introdotto il numero "salva-coda" (si ritira al totem automatico) e poi si aspetta nella sala grande li vicino,  di venire chiamati col numero. Questo per evitare assembramenti in prossimità dello sportello.

Abbiamo contattato (per gli amici veneti) lo stesso reparto anche dell'ospedale di Dolo e di Mestre e ci hanno confermato le stesse modlità: quindi si ritirano sempre dallo sportello presso l'ospedale (come avviene normalmente).

Le modifiche che sono state introdotte recentemente in tema di distribuzione farmaci, non riguardano i nostri farmaci, ma solo quelli che possono essere ritirati sia in ospedale che in farmacia. I nostri, possono essere ritirati solo in ospedale e quindi non rientra nella modifica.

Anche quando si va in ospedale, per ritirare i farmaci, è necessario mantenere gli accorgimenti che si devono mantenere anche in altri ambiti:

mantenere le distanze di sicurezza con le altre persone (almeno un metro), andare da soli e non in più persone, è consigliato l'uso della mascherina (anche se non è obbligatorio).

Ultimo aggiornamento Martedì 17 Marzo 2020 15:07
 
SEO by Artio